Cina e Germania sulla strada per un accordo di coproduzione

Cina e Germania sulla strada per un accordo di coproduzione

 

Ottobre è un mese denso di appuntamenti e di attività entusiasmanti. 

In collaborazione con il German Federal Film Board (FFA), Medienboard Berlin-Brandenburgand Film e il Bavarian Film and Television Fund (FFF Bayern), in questi giorni una delegazione di produttori cinematografici e istituzioni tedesche è in Cina per un confronto diretto con il cuore dell’industria cinematografica cinese. Lo scopo è quello di realizzare un accordo di coproduzione tra Cina e Germania.

Direttori e rappresentanti di fondi cinematografici e rinomate società di produzione tedesche come Pantaleon Films, Ziegler Film e Maze Pictures; importanti produttori indipendenti tedeschi come Real Film Berlin e 27 Films; la Rise FX, miglior studio di VFX che ha lavorato e contribuito a numerosi film di successo; la principale casa di post-produzione tedesca Cine Chromatix  che sta attualmente co-producendo un film di fantascienza e una commedia romantica con la Cina; Penned Pictures particolarmente impegnata sul territorio cinese come la K5 Film il cui progetto è stato selezionato all’interno del Project Lab Sino -Europeo di Bridging the Dragon.

La delegazione sta avendo importanti incontri bilaterali con rilevanti realtà cinesi come la China Film Co-production Corporation, il gigante cinematografico Wanda Pictures e New Classics Media che recentemente ha prodotto il remake cinese del Blockbuster italiano “Perfetti sconosciuti” che in Cina ha incassato oltre 80 milioni di euro, Gravity Pictures che ha realizzato coproduzioni di successo tra Cina e Stati Uniti come “The Megas”, iQiyi la più grande piattaforma di video online al mondo e tanti altri.

Peter Dinges, CEO della German Federal Film Board (FFA) ha affermato che "la Cina è ora il più grande mercato per i film europei. Tuttavia, la differenza culturale e la mancanza di comprensione impediscono ancora alle due industrie di trarre pieno vantaggio gli uni dagli altri. Rappresentanti di istituti finanziari tedeschi e produttori che vanno in Cina ci offrono una grande opportunità per accrescere la conoscenza dell'industria cinematografica cinese".

La mission della Germania andrà in parte a coincidere con il progetto annuale Sino-European Project Lab. Dopo aver pubblicato i progetti selezionati, sono stati svelati i nomi dei tutor:

Per ciò che riguarda la sceneggiatura, ci sono personaggi rinomati come Sun Xiaohang, sceneggiatore di “Crazy Alien” grande successo del regista Ning Hao (310 milioni di dollari al botteghino cinese), Cha Muchun, sceneggiatore di “The Island” diretto da Huang Bo (190 milioni di dollari al botteghino cinese), Roland Moore, sceneggiatore del remake cinese della serie di Channel 4 / AMC “Humans" ed il noto sceneggiatore Norbert Maas.

Tra gli esperti di produzione, diversi sono i professionisti come Michael Frenschkowski degli Austrian Terra Mater Factual Studios che fa parte del gruppo Red Bull; rappresentanze della Ziegler Film, principale società di produzione cinematografica e televisiva tedesca; Egor Borschevsky del reparto di post-produzione della Film UA Group, che ha partecipato a film cinesi di successo come “Looking Up”; Kjetil Omberg della 74 Entertainment, la casa di produzione norvegese di “Opportunity Knocks” che ha ottenuto un grande successo d’incassi.

Per la prima volta anche produttori dalla Nuova Zelanda come Dave Gibson, ex CEO della New Zealand Film Commission, prenderanno parte a questo gruppo di esperti del settore. La Nuova Zelanda può giocare un ruolo chiave nelle relazioni sino-europee grazie ai suoi trattati di coproduzione con la Cina e con numerosi paesi europei.

Per la Cina rappresentanti della Gravity Pictures che hanno co-prodotto con gli Stati Uniti il film di successo “The Meg”, Cai Gongming della Road Pictures, che ha portato alla candidatura all'Oscar di quest’anno il film “Capernaum” e che in Cina ha incassato $ 53 milioni, Wang Yu della Ray Production che ha prodotto “Still Life” di Jia Zhangke e “Crosscurrent” vincitore a Berlino dell'orso d’argento.

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza di accesso e navigazione nelle pagine. Proseguendo nella navigazione, accetti l'utilizzo dei cookie di questo sito. Approfondisci

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi