La 3° edizione degli “Incontri Sino-Internazionali di co-produzione”

Cannes – 10 Maggio 2018. Per il terzo anno consecutivo il Marché du film e l'associazione dei produttori sino-europei Bridging the Dragon, in collaborazione con il CNC francese, organizzeranno un evento di match making tra società cinesi ed internazionali. L'evento si terrà venerdì 11 maggio, dalle 10:00 alle 12:30 presso lo spazio CNC sulla spiaggia Gray d'Albion.

L'obiettivo è continuare a collegare figure chiave dell'industria cinematografica cinese con società di produzione internazionali al fine di facilitare la conoscenza reciproca e favorire la collaborazione.

Dopo che questo era stato previsto da diversi anni, nel primo quadrimestre del 2018 il botteghino cinese ha superato quello degli Stati Uniti, rendendo così la Cina il più grande mercato cinematografico al mondo. L'enorme crescita dell'industria cinematografica locale - con i suoi 50.000 schermi e un incremento di 14 nuovi schermi al giorno - sta creando la necessità di sempre più e migliori contenuti. Questo rappresenta una nuova opportunità di collaborazione per i partner stranieri e in particolare per l’Europa con la sua ricchezza di storie, professionalità, location e talenti.

Non a caso quest'anno la quantità di domande ricevute per l'evento è cresciuta superando le 200 richieste. La selezione finale comprende una vasta gamma di produttori riconosciuti per il loro successo artistico o commerciale ma - a prescindere dalle loro diverse identità – per il denominatore comune di una forte attenzione verso Cina.

Tra di essi il produttore e agente di vendita The Coproduction Office ("The Square"), Globalgate Entertainment (società legata a Lionsgate), il distributore Cine Asia che ha recentemente distribuito nel Regno Unito il blockbuster Cinese "Youth”), la società spagnola Filmax specializzata in film di genere, Alcatraz Film la casa di produzione francese che ha realizzato film prestigiosi come “La vita di Adéle”, la Norvegese Maipo focalizzata sul genere family, lo studio di effetti speciali tedesco Rise Pictures che collabora con molti film Marvel. Anche l’Italia è presente con RAI Cinema, Minerva pictures e la società di animazione milanese Trion pictures.

 Sul fronte Cinese, quest'anno tra i selezionati agli incontri anche grosse realtà distributive che stanno sviluppando un interesse per partner stranieri: il veterano Jeffrey Chan di Bona Film Group, uno dei principali distributori per lo più conosciuto per film di genere come il blockbuster di quest’anno “Operation Red Sea" (oltre 460 milioni di euro di incasso); Dadi Film, una delle più grandi catene di cinema con oltre 4.000 schermi; WD Pictures del team che ha realizzato "Skiptrace" di Jackie Chan; Spire Media che ha recentemente co-prodotto il nuovo film di Zhang Yimou "Shadow", e molti altri.

L'evento sarà seguito dal Sino-European Networking Party sponsorizzato dalle Film Commissions olandese e catalana, che si terrà sabato 12 maggio nel Padiglione Olandese SEE NL del villaggio internazionale.

Ospiti speciali saranno il regista Oriol Paulo e i produttori del film spagnolo "Contratiempo" che - con un botteghino di oltre 27 milioni di dollari - ha dimostrato che i tempi stanno cambiando e che ora anche un film europeo di eccellenza può trovare in Cina un pubblico appassionato.

Durante l’evento Bridging the Dragon presenterà anche la sua nuova iniziativa: "Bridging the Dragon Professional Talents" una piattaforma che promuoverà sul mercato cinese un numero di talenti tecnici europei. Direttori della fotografia, montatori, compositori, scenografi e costumisti che hanno contribuito a rendere grandi i film europei saranno resi disponibili anche per le produzioni cinesi.

Accanto a molti nomi europei anche eccellenze italiane come i DP Arnaldo Catinari (“Il Caimano”) o Vladan Radovic (“Anime Nere”, “La Pazza Gioia”), i compositori Paolo Buonvino ("L’ultimo bacio", "Caos Calmo”), i montatori Claudio Di Mauro (alcune delle commedie italiane più importanti degli ultimi anni), Cecilia Zanuso (“La Pazza Gioia”, “La sconosciuta” di Giuseppe Tornatore), Roberto Missiroli (“La meglio gioventù”, “I cento passi”); lo scenografo Tonino Zera (“La sconosciuta”,Miracolo a S. Anna” di Spike Lee), la costumista Eva Coen (“Respiro”).

Il numero degli artisti coinvolti è destinato ad aumentare e sarà un ulteriore passo per avvicinare le nostre diverse culture cinematografiche.

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza di accesso e navigazione nelle pagine. Proseguendo nella navigazione, accetti l'utilizzo dei cookie di questo sito. Approfondisci

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi