Concluso il 3 Seminario di co-produzione Sino-Europea alla Berlinale

Foto: Markus Nass / www.markusnass.de

Bridging the Dragon, insieme all’European Film Market (EFM), ha presentato durante l’ultima edizione della Berlinale il 3° Seminario di Co-produzione sino-europea.

La prima parte del panel, moderata da Patrick Frater di Variety e organizzata con il supporto di Chinese Film Market, ha offerto uno sguardo aggiornato sulla situazione del mercato cinematografico in  Cina. Il produttore Shan Dongbing ha ricordato come parte dell’industria locale non sia ancora pronta per film più sofisticati, ma che questa situazione sta velocemente modificandosi. Questo è dovuto ad un rallentamento dei risultati al botteghino che ha portato a rivalutare la qualità dei film e ad aprire il proprio mercato a produzioni straniere. Wang Yu, editore del Chinese Film Market e produttore, ha sottolineato infatti come le quote di film stranieri in Cina siano aumentate nel corso dello scorso anno e che questi diventeranno sempre più presenti sul mercato cinese.

La seconda parte del seminario, organizzata con il supporto di  AFTP (Asian Film and Television Promotion), era focalizzata sulle sfide relative al casting di attori cinesi per le co-produzioni.  Da una parte Poping Auyeung, che da anni si occupa del casting di ruoli cinesi per grosse produzioni hollywoodiane, è costretta a selezionare gli attori per questi film avendo come principale limite che questi sappiano parlare inglese perfettamente, eliminando così a priori attori più adatti per un ruolo. Dall’altra  Jerry Ye, fondatore del colosso Huayi Brothers, ha tenuto a sottolineare l’importanza di scegliere sin dall’inizio il mercato principale al quale un film si rivolge. Se si decide di produrre un film per il mercato cinese, allora è importante che gli attori parlino cinese.

Come sottolineato dal direttore dell’EFM Matthjas Wouter Knol i seminari targati Bridging the Dragon sono diventati un appuntamento annuale all’interno della cornice del Mercato e un punto di riferimento per i produttori europei che si cimentano nella produzione di film in Cina.

 

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza di accesso e navigazione nelle pagine. Proseguendo nella navigazione, accetti l'utilizzo dei cookie di questo sito. Approfondisci

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi